Quando Philip Martin’s incontrò la moda d’alto livello.

La citazione di Valentino Garavani su Harper’s Baazar

In questi giorni, come da consuetudine, mettendo in ordine i files, nei nostri “cassetti” storici, abbiamo trovato un articolo in cui Valentino Garavani dichiarò di usare Philip Martin’s. Ve lo proponiamo.


Era il 2011 quando lo stilista Valentino Garavani chiamò Philip Martin’s. Chiese di Mauro Trimigliozzi, il presidente: “Mi venne passato al telefono - racconta - dicendo che era “Valentino”. Misi giù pensando fosse uno scherzo e rispondendogli che io ero Roberto Baggio. Non era però uno scherzo: mi ordinò 12 litri di Maple Wash e Maple Rinse perchè si trasferiva a Beverly Hills e non poteva più comprare dal suo parrucchiere di Roma”.


Nello stesso anno lo stilista, senza dire nulla all’azienda, venne intervistato da Harper’s Baazar e citò Philip Martin’s nella sua routine quotidiana. Una grande sorpresa. Di seguito l’intero articolo tradotto in italiano, mentre nella foto l’articolo originale pubblicato e trovabile anche qui (https://www.harpersbazaar.com/fashion/designers/a1005/24-hours-with-valentino-0913/),


La traduzione in italiano

10:30 Adoro dormire fino a tardi. Ora che lavoro molto meno, preferisco stare sveglio la notte, leggere o guardare la TV e alzarmi più tardi. Indosso pantaloni del pigiama di cotone e una maglietta per dormire. La mattina ho indossato una vestaglia di spugna blu di Pratesi. Mi piace alzarmi subito e fare colazione a un tavolino pieghevole. La mia colazione è piuttosto semplice, come tutti gli altri pasti: frutti di bosco e yogurt e tè greco, e una tazza di acqua calda con limone. La gente crede che io abbia sempre banchetti enormi e ricchi. È esattamente l'opposto, poiché odio il cibo ricco e seguo un regime piuttosto rigido. La mia stanza a Wideville [fuori Parigi] è enorme, quindi camminare in diversi punti della stanza è già un buon esercizio mattutino. Odio i bagni; invece mi limito a fare la doccia. Uso l'olio da bagno L'Occitane e uno shampoo delicato, Maple Wash, di una piccola azienda italiana, Philip Martin’s.

10:45 Prepararsi è lungo. Comincio a vestirmi, che impiega più di un'ora, ma ci sono chiamate in mezzo e gioco con i miei cani. Indosso sempre Caraceni, i miei sarti a Roma, per lo più giacche con pantaloni chiari. Possiedo 300 abiti da loro, ma continuo a ordinare ancora e ancora. A volte indosso Ralph Lauren. Le mie scarpe sono Jo degli anni '30 di Lobb, Berluti o scarpe di alligatore fatte su misura a Napoli. La mia acqua di colonia è Dark Amber di Jo Malone. La mia prima telefonata è solitamente a Giancarlo [Giammetti]: "Come stai? Hai dormito bene?" Quel tipo di conversazione. Faccio due o tre chiamate durante la mia preparazione alle persone più importanti della mia vita. Giancarlo e io abbiamo costruito questa famiglia di amici, sono gli unici che hanno un contatto quotidiano con me. Mi piace chiamarli molte volte al giorno; in questo modo mi sento più vicino a loro anche se non sono con me. Ma odio le chiamate lunghe. Non uso computer, fax, posta elettronica o messaggi di testo. Non leggo di moda e le mie uniche informazioni provengono dalla TV: CNN o canali di notizie italiani. Ho letto un giornale italiano, ma mi annoiano perché parlano solo di politica e di scandali in politica. Preferisco la TV.

12:30 P.M. Faccio un giro, tempo permettendo, dei giardini, seguito dai miei sei carlini: Mary, Maude, Milton, Monty, Molly e Margot. Tutto è iniziato con Maggie, la loro madre; da allora ho amato il suono dei nomi con M.

13:45 Il pranzo è principalmente nel jardin d'hiver, con una splendida vista sui giardini. Sono solo o con un collega o un amico, di solito Giancarlo o Bruce [Hoeksema]. Cerco di seguire una dieta semplice: niente zucchero, niente latte, niente latticini tranne il formaggio di capra, niente pasta senza glutine, riso Bio, niente carne, un po 'di pesce (non quelli con mercurio), verdure, niente patate, niente pane tranne cracker di riso oppure grissini, un bicchiere di vino rosso, sorbetto senza zucchero, tutti i dolci a base di latte di mandorle e dolcificante xilitolo, e un caffè al giorno.

15:00 Nel pomeriggio, se non ho riunioni in città, vado all'ufficio della proprietà [della casa] e esamino tutte le questioni relative al funzionamento di questa casa, specialmente i giardini e gli alberi. Oppure lavoro al mio museo virtuale, valentinogaravanimuseum.com. Per me è stato il primo grande contatto con la tecnologia moderna e il mondo digitale, anche se non posso ancora muovermi sul sito Web senza aiuto. Ora ci stiamo concentrando sull'ulteriore sviluppo del sito, che è un modo nuovo e più semplice per entrare nel museo. Puoi vedere gli abiti delle mie collezioni, leggere storie settimanali e catturare l '"Instaglams" del mese di Carlos Souza [il capo PR di Valentino di lunga data]. Cosa raccolgo? Chiedimi cosa non raccolgo! Sono un maniacale della porcellana, conosco tutte quelle che possiedo e le scelgo personalmente per cena. Penso di possedere più di 100 set diversi. Adoro i set antichi, come il Meissen o il Russian, e alcuni di P.K. Silesia, azienda tedesca, degli anni '30. La cristalleria è molto più semplice, chiara, principalmente da Nason Moretti a Venezia. Se vado a Parigi per fare shopping, è soprattutto nei negozi di antiquariato: adoro la Galerie J. Kugel e la Galerie Camoin Demachy. Forse passerò da Galignani a comprare un libro. Amo le biografie, soprattutto quelle dei grandi re e regine o di una grande personalità dei nostri tempi. Ora sto leggendo una lunga biografia di Cesare Borgia perché amo I Borgia in TV. O forse vado a trovare un amico per il tè. Se rimango a Wideville, passo la maggior parte del mio tempo nei miei archivi, una specie di piccolo museo, pieno di cimeli; e lavoro su qualche nuovo progetto per il palcoscenico o semplicemente sfoglio libri e lettere. 17:00 Quattro volte a settimana ho lezioni di Pilates. I miei abiti sportivi sono della Nike.

19:00. Dopo il telegiornale è ora di cambiarsi per la cena. Indosso qualcosa di più casual se sono da solo, un maglione di Malo e pantaloni di Brunello Cucinelli o una camicia in maglia, e comode pantofole di Jimmy Choo o scarpe belghe.

20:30 È ora di cena. Se ho qualche amico, avrò un tavolo apparecchiato nella grande sala da pranzo; altrimenti mangio da solo in una sala da pranzo più piccola. Mai davanti a una TV. Anche se sono solo, mi piace stare a una tavola adeguata con belle porcellane e buon cibo. La dieta è ancora più leggera del pranzo: mai pasta di notte, pesce e verdure e un bicchiere di Brunello di Montalcino.

21:30 Vado nella sala multimediale, dove posso guardare un vecchio film, o se qualcuno sa come usarlo, Apple TV, così possiamo avere gli ultimi film. Amo i film in bianco e nero degli anni Quaranta e Cinquanta, per lo più americani. Il mio preferito è A qualcuno piace caldo. Mi piace anche la Nouvelle Vague francese. Oggi mi piacciono sempre di più i programmi TV. Ovviamente Downton Abbey era un capolavoro, ma mi piace anche Homeland. Amo la musica che è un po 'soft, come i Coldplay e le grandi opere.

00:00 Vado in camera mia, e dopo le solite due o tre telefonate per augurare la buona notte, guardo un po 'di notizie o leggo. Le lenzuola sono di lino, esclusivamente bianco, e hanno le mie iniziali ricamate sull'angolo di ogni cuscino. Sono fatti apposta per me da un'adorabile signora di Roma. Dormo con due cuscini grandi e uno più piccolo, sempre con la finestra aperta. Le mie lenzuola, ovviamente, vengono stirate ogni mattina e ogni sera. Solo Mary, il carlino più giovane, dorme con me, sul suo cuscino sul letto. Sta zitta fino alle 8 del mattino, poi inizia a preoccuparsi se il suo cibo non arriva.

02:00. Spengo le luci.



Fasce_3 T R B.png

DIVENTA UN SALONE PHILIP MARTIN'S

Newsletter

Dichiaro di avere compiuto sedici anni, e se minore di sedici, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto acconsento al trattamento dei miei dati personali così come indicato nella Privacy Policy.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Per l’inoltro della newsletter, le comunicazioni via telefono (sms, WhatsApp, telefonata vocale).

Philip Martin’s è un brand italiano di prodotti professionali Hair Care e Skin Care.

Via Brenta 34 36077 Altavilla Vicentina (VI) - Italy

+39 0444 370833

desk@philipmartins.it

 

Sede Legale:
Via Armistizio 13 35142 Padova (PD)
Partita IVA 04450040284

  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube
SPEDIZIONE GRATUITA

su tutto il territorio Nazionale

SPEDIZIONE IN 72 ORE

Durante questo periodo

a causa del COVID-19 i tempi possono allungarsi.

FAQ 

Scopri le risposte alle domande più frequenti.

VUOI SCOPRIRE

DI PIÙ?

Sei un parrucchiere o un’estetista

che vuole coniugare lo styling al benessere?

Contattaci!

Dichiaro di avere compiuto sedici anni, e se minore di sedici, di essere stato autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale, pertanto acconsento al trattamento dei miei dati personali così come indicato nella Privacy Policy.

Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Per l’inoltro della newsletter, le comunicazioni via telefono (sms, WhatsApp, telefonata vocale).

0
logo philip made OF italy bianco.png